‘Moro Aldo’


IMG-20151203-WA0001

Di Eugenio Pacchioli, l‘inedita e originale narrazione, scritta e dipinta durante il sequestro del dirigente DC,  nella primavera del 1978, è un esemplare unico, manoscritto e dipinto in ognuna delle 47 pagine.

 

Pacchioli affronta la vicenda di Aldo Moro come riflessione intima, tutta segnata dalle impressioni e tensioni imposte all’intera società in quei giorni, e trascrive, accanto ai dipinti, i tormentati pensieri che alcuni letterati e un operaio espressero in editoriali e interviste all’epoca.

La Mostra è stata presentata  nel maggio 2016 per #Torinoricorda gli anni di piombo, progetto curato da Ocra Lab,  negli spazi espositivi della Biblioteca Norberto Bobbio del Campus universitario Luigi Einaudi di Torino, insieme a documenti d’archivio e volumi della biblioteca sulla tematica del terrorismo politico.

EUGENIO PACCHIOLI, Roma 1941,  di origini abruzzesi, si trasferisce in Piemonte a Ivrea nei primi anni ’70 e spende la sua vita professionale per la storica azienda OLIVETTI, dove dalla fine degli anni ‘90 è Direttore dell’Archivio Storico. Fino al maggio 2014 ha rivestito la carica di Segretario Generale dell’Associazione Archivio Storico Olivetti. La fiorente e multiforme attività artistica si svolge parallelamente a quella professionale, con la produzione di oltre 12.000 “carte”: centinaia di dipinti, libri manoscritti, stampe… Una cinquantina le mostre allestite negli anni: a Torino, Ivrea, Portovenere, Buenos Aires, Milano, Lugano, Genova, Imperia, Belgioioso, Palermo, Como, Monza, Città Sant’Angelo (Pe). Per il comune eporediese è inoltre curatore delle scenografie del Carro 25 Imperatori per 12 edizioni del Carnevale storico e di 8 edizioni della Fiera della parola, di cui è stato anche ideatore.

Qui la scheda completa della mostra.    Informazioni scrivendo a: info@ocralab.orgocralab012

Annunci