#Milanoricorda: Morte di un uomo felice

L’appuntamento con  la narrativa ispirata agli anni di violenza e terrorismo che hanno attraversato Milano e l’Italia per oltre un decennio, torna lunedì 20/3 per raccontare un’altra storia: Morte di un uomo felice, di Giorgio Fontana. Con Enrico Pandiani. E le letture sceniche di Bruno Orlando e Matteo Macchia. 

Intervengono​ Armando Spataro, procuratore capo della Repubblica presso il tribunale di Torino, e Francesco Gianfrotta, ex magistrato, pm nel processo unico Galli-Alessandrini, con un ricordo di Guido Galli, magistrato colpito da un nucleo armato di Prima Linea il 19/3/1980.

Ci vediamo al Laboratorio Formentini per l’editoria, in Via Formentini 10 a Milano, dalle 17:30. Ingresso libero fino a esaurimento posti – Prenotazioni:  info@ocralab.org  tel 320 94 38 634  SOCIAL Twitter: #Milanoricorda @Ocralab_idee – Evento FB

www.ocralab.org/milanoricorda Vai al Trailer

#Milanoricorda

Un progetto Ocra Lab

Annunci

#Milanoricorda

MILANO, “la città dove tutto è cominciato” con la strage di Piazza Fontana il 12 dicembre 1969 e con le prime rivendicazioni nelle fabbriche.  MILANO colpita al cuore, con gli attacchi agli uomini simbolo dell’industria, dell’informazione, della legalità. MILANO attraversata, da violenza e terrorismo, fra scontri di piazza e manifestazioni. MILANO coinvolta, nelle sue più alte istituzioni e nelle persone comuniin uno dei periodi più bui e dolorosi della nostra Repubblica. #Milanoricorda per non dimenticare, e per raccontare a chi non c’era un periodo che la riguardò per oltre un decennio, piegandola al terrorismo dei cosiddetti ‘Anni di Piombo’.

Tre appuntamenti con la lettura: storie di Narrativa ispirate a quegli anni presentate dai loro autori. Conduce Enrico Pandiani.

Vai alla pagina #Milanoricorda  per più Info. Vedi  il Programma

redlog

Designed by Eugenio Pacchioli

#Torinoricorda 17/05/1976

Martedì 17 maggio l’Aula Magna del Campus universitario Luigi Einaudi ospita il quinto incontro organizzato da Ocra Lab sulla memoria degli Anni di Piombo: #Torinoricorda 17/5/1976, Il Processo ai capi storici delle Brigate Rosse a 40 anni dalla prima udienza.

invito_campus1705-page0

Due i momenti proposti: la Memoria, con il racconto dei protagonisti: Giancarlo Caselli, Giampaolo Zancan, Diego Novelli, Mario Chiavario, Igor Boni per l’Associazione Adelaide Aglietta; Claudio Sala e Renato Zaccarelli; i giornalisti Stefano Caselli e Vincenzo Tessandori.

La Narrazione,  affidata alle Letture sceniche degli allievi attori della Scuola di Teatro Sergio Tofano diretta da Mario Brusa: Gaia Baudino, Emmanuele Calautti, Lorenzo De Pasquale, Matteo Macchia, Riccardo Nazzaroli, Bruno Orlando, Simone Ricci, Igor Toniazzo, Marta Ziolla. Il Workshop preparatorio è a cura di Luciano Cravino con la collaborazione organizzativa di Donatella Degrandi. Una Lettura collettiva per ricordare  le vittime di  terrorismo, aperta a tutta l’assemblea, concluderà le iniziative in Aula Magna.

A seguire, presso la Biblioteca Norberto Bobbio del Campus, si potrà visitare l’allestimento del Libro d’artista ‘MORO ALDO’ di Eugenio Pacchioli, inedito racconto  per immagini e parole del sequestro Moro, realizzato tra marzo e maggio 1978. Sarà presente l’autore.

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti. Prenotazoni al 320 9438634 info@ocralab.org

Alla pagina 17/05/2016  il Programma completo e tutte le info

Scarica il Comunicato Stampa – Leggi l”articolo  nella sezione Eventi di RAI STORIA

L’omaggio a Italo Calvino prosegue fino al 24 marzo

2016-02-27 16.09.33

Villa Amoretti, l’Inaugurazione di ‘Calvino e le sue radici’ 27/02/16

Tante le occasioni a Torino per approfittare dell ‘omaggio’ a Italo Calvino , e conoscere di più sulla sua storia di uomo e di scrittore: visitando le mostre in corso; rileggendo o scoprendo i suoi testi attraverso gli Inviti alla lettura. Ecco quando e dove:

Gli inviti alla lettura di Giuseppe Culicchia: Le Lezioni Americane

Bagni Municipali Casa del Quartiere San Salvario. Lunedì 14/3 Ultimo appuntamento

Più Info Evento FB

Le Mostre documentarie:

Alla Biblioteca civica Italo Calvino: ‘Calvino qui e altrove’, per gentile concessione di Fondazione Arnoldo e  Alberto Mondadori e BooksinItaly.it

Alla Biblioteca civica Villa Amoretti: ‘Calvino e le sue radici’/ ‘Calvino and his roots’, per gentile concessione di Comune di  Sanremo Assessorato alla Cultura – Biblioteca Civica F. Corradi”

Più info alla pagina Appuntamenti

 

Lezioni Americane

LEZIONI AMERICANE: semplicemente ‘da ascoltare’

Questo slideshow richiede JavaScript.

———————————————————————————————

lezioniA

Metti una sera a cena con Italo Calvino e Giuseppe Culicchia…

A parlare di leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità.

No, non siamo in un film di Woody Allen. E’ Calvino 30.1, l’Omaggio a Italo Calvino in una delle sue città ideali, TorinoPer tre Lunedì: 15/2, 29/2 e 14/3, alla Casa del Quartiere – Bagni Municipali di San Salvario, Appuntamento con le ‘Lezioni Americane’ lette da chi quel testo lo ha conosciuto, sfogliato, odorato, sin da piccolo, fra gli scaffali della libreria in cui lavorava, e poi da grande, da scrittore.

logoEuOmaggio a Italo Calvino è un progetto Ocra Lab

Italo Calvino: la vita gli scritti il lavoro editoriale, le sue città

 

DAL 13 FEBBRAIO AL 24 MARZO

MOSTRE SPETTACOLI LETTURE  PER OMAGGIARE IL GRANDE AUTORE

Italo2

Per raccontare Italo Calvino a 30 anni (+1) dalla scomparsa, Ocra Lab in questo suo progetto propone un Programma di iniziative aventi come  cifra comune la PLURALITA’ di linguaggi e di territori e il luogo BIBLIOTECA, per il suo ruolo fortemente simbolico di presidio alla lettura e alla libertà di espressione, care a Calvino, come punto di riferimento e sede prescelta per ospitarlo.

Inaugurato il 19 settembre 2015 a 30 anni esatti dalla scomparsa, con diversi eventi organizzati nelle città partner, Torino e Sanremo, il programma  prosegue fra febbraio e marzo con MOSTRE, SPETTACOLI, LETTURE. Con il sostegno della Regione Piemonte,  la Main Partnership di Città di Torino – Biblioteche Civiche, e le Partnership di Comune di Sanremo – Biblioteca Civica F. Corradi e Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori

Inaugurazione sabato 13 febbraio alle ore 11:00 presso la Biblioteca civica Italo Calvino con il primo grande evento: la Mostra ‘CALVINO QUI E ALTROVE’ Per gentile concessione di Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e BooksinItaly.

Ingresso libero fino a esaurimento posti. Info 320 9438 634 info@ocralab.org

scarica l’invito  vedi Il Programma completo o vai alla pagina Appuntamenti

COSA: MOSTRE, SPETTACOLI, LETTURE

DOVE: A TORINO: Biblioteca Civica Italo Calvino, Biblioteca Civica Villa Amoretti, Biblioteca Civica Alberto  Geisser, Casa del Quartiere di San Salvario

 

WEB ocralab.org/calvino30-1/     #Calvino30.1

INFO Ocra lab Idee per comunicare: +39  320 9438634 info@ocralab.org

 

 

Calvino 30.1: l’anteprima

Il nuovo Progetto Ocra Lab per la promozione della lettura è ai box di partenza.

In anteprima ecco la Locandina ufficiale.locandinaomaggio_calvino-page1

Dal 13 febbraio al 24 marzo: MOSTRE SPETTACOLI LETTURE, per ricordare il grande autore e intellettuale, ospitate nella Rete delle Biblioteche civiche Torinesi. Per tornare a incontrarci nei luoghi simbolo della lettura e della libertà di pensiero.

Aggiornamenti su  www.ocralab.org/Calvino30-1/

BUON 2016

Il 2015 è stato un anno appassionante, segnato da INCONTRI importanti e pieno di STORIE da raccontare. Per questo abbiamo pensato di riassumerlo in un breve racconto, seguendo il filo dei ‘loro’ PENSIERI, quelli di chi ci ha ispirato e insegnato qualcosa lungo la strada. Visto però che sono le PAROLE ad essere i mattoni del pensiero, ecco qui le ‘nostre’, quelle corse e ricorse in questi mesi: nei progetti negli eventi nei post nei cinguetti….  BUON 2016!

PAROLE

 BELLEZZA LIBERTA’ RESISTENZA UMANI

#Storieche #Torinoricorda  #Ionondimentico #Parigi

PENSIERI

“Considero valore la pazienza del condannato, qualunque colpa sia.

Avevo 18 anni quando sono stato arrestato. E non avevo fatto nulla. Passeggiavo per una via di Firenze e qualcuno mi mise una pistola al fianco e mi disse: ‘Tu sei ebreo!’, e cominciò di lì la mia storiaOgni essere umano è un mondo, un mondo unico e irripetibile di idee, affetti, ricordi. Ogni uomo è fatto di uomini. Sono loro la sua sostanza. Chi lo uccide li uccide tutti, strappa la lingua al suo mondo, che muore con lui. No, amici, il compito degli uomini della resistenza non è finito. Bisogna che essa ancora sia in piedi. E’ difficile determinare i suoi compiti, ma tutti sentiamo che c’è ancora qualche cosa da fare. Lo Stato, oggi, consiste soprattutto nei cittadini democratici che non si arrendono, che non lasciano andare tutto alla malora.

L’Arte non insegna nulla, tranne il senso della vita.

Spazi enormi di umiltà, la risoluzione al male.  Dipinti diffusi, per confondersi con quella vita quotidiana che aspira alla qualità del far bene e alla qualità dei rapporti. La magia della voce speciale, che legge cose grandi, dentro un contesto che sa di storia. La magia della mano che dipinge, guidata dalla voce che legge cose grandi.

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.”

I PENSIERI narrati sono quelli di: Nedo Fiano con Simone Gosso, Andrea Casalegno, Piero Calamandrei, Italo Calvino, Henry Miller, Alberto Fortis, Eugenio Pacchioli, Erri De Luca.

AUGURI

 

Prende il via ‘Torino ricorda gli Anni di Piombo’

Incontri periodici ‘aperti alla città’  in coincidenza di DATE DI MEMORIA, SULLE TRACCE DEGLI ANNI DI PIOMBO nella narrativa, nella cronaca, nei luoghi simbolo. LETTURA E MEMORIA INSIEME PER UN UN NUOVO PROGETTO OCRA LAB

PRIMO APPUNTAMENTO LUNEDì 16 NOVEMBRE: SI RICORDA IL 16/11/1977, L’ATTENTATO A CARLO CASALEGNO,   Più Info e Prenotazioni QUI

#Torinoricorda Gli Anni di Piombo è un Progetto

ocralab013

LE NUOVE AL CENTRO

28/10/2015: Al centro della Narrazione, al Museo del Carcere di via Paolo Borsellino 3 a Torino, sono state LE NUOVE, con il ricordo dei deportati  passati da quelle celle prima del viaggio verso la deportazione.

Hanno dato voce alle loro storie: MARIO BRUSA, con una testimonianza intensa in ricordo del fratello Teobaldo, detenuto nel carcere torinese prima della fucilazione e con la lettura in memoria di Natale Pia.  NICOLA STANTE che ha ‘tenuto’ il pubblico per un’ora filata, dando VOCE a 10 Testimonianze,  fra le quali: Anna Cherchi, Lidia Beccaria Rolfi, Giuseppe Berruto, Pierin Cordone, Don Carlo Prinetto, che ci hanno ricondotto alla Memoria del Nazi-fascimo e dei suoi orrori, perpetrati proprio nel carcere torinese. L’omaggio iniziale è stato per Ferruccio Maruffi. Grande commozione infine per la presenza in Rotonda di Mariella Riva, staffetta partigiana.

CLAUDIO VERCELLI e GIULIANA OLIVERO hanno curato e introdotto i testi, selezionati per questa serata dagli archivi storici torinesi, con la collaborazione del Museo del Carcere.  

Un ringraziamento particolare va a SIMONE GOSSO per la concessione delle immagini che hanno accompagnato l’intero evento, estratte da Sopravvissuti, corpus fotografico di ritratti a ex deportati. E a SIMONE PEZZOT vicepresidente dell’Associazione Nessun Uomo è un’Isola alla direzione del Museo, per la collaborazione preziosa nell’organizzazione. GRAZIE

L’evento è stato sostenuto dal Consiglio Regionale del Piemonte attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione  e patrocinato dalla Città di Torino Circoscrizione 3.